INFO & PRENOTAZIONI011.5660399
INFO & PRENOTAZIONI011.5660399

Radiofrequenza

La radiofrequenza è utile per incrementare l’elasticità e la tonicità cutanea grazie all’uso di  un particolare manipolo che trasporta energia e calore al derma profondo e al tessuto sottocutaneo.

Le onde di energia determinano una cessione di calore sino alla profondità di circa 2,5 centimetri che determina una contrazione delle fibre collagene superficiali e profonde fino alla fascia muscolare, stimolando l’attività dei fibroblasti e ottenendo la sintesi di nuovo collagene ed un aumento della densità del derma.

Grazie alla radiofrequenza i tessuti trattati acquistano una nuova tonicità e si ottiene un miglioramento della microcircolazione che induce alla lipolisi dei grassi con riduzione della cellulite, eliminazione delle tossine e dei depositi adiposi.


Trascrizione video:

Ma ci sono dei trattamenti senza aghi, non invasivi e non dolorosi per migliorare il viso?
Sicuramente oggi ci sono e uno dei più interessanti è la radiofrequenza, che utilizza un manipolo che raffredda la pelle in superficie mentre la riscalda in profondità, per dare un effetto di maggior tensione al viso e per rallentare il cedimento.
È un trattamento medico, con un’apparecchiatura di classe 4, quindi utilizzata solo da personale medico, che permette di riscaldare il derma (la parte più profonda della pelle) a 60°C, raffreddando invece l’epidermide, quindi la parte più superficiale.
Poche sedute e un effetto lievemente liftante (sicuramente non è un lifting chirurgico ma dà un effetto molto naturale e molto gradevole); è un trattamento che permette di tornare immediatamente alle proprie attività sociali o lavorative.
Un altro trattamento interessante, sempre privo di dolore e privo effetti collaterali, è la terapia biofotonica: si tratta esclusivamente di farsi applicare un gel sul viso con un fotoconvertitore e di esporsi, per 9 minuti, a una lampada con una particolare lunghezza d’onda che ci permette di attivare il gel; il risultato, dopo quelle poche sedute, è una distensione delle rughe sottili, un compattamento della trama, si chiudono i pori, la pelle risulta più luminosa e durante la terapia si raggiunge anche un leggero effetto bronzing: cosa vuol dire? Vengono rilasciati granuli di melanina dai melanociti (le cellule che la producono) e quindi, per qualche settimana, durante la terapia, si ha anche un leggero effetto abbronzatura, che soprattutto in questo periodo in cui i nostri visi sono grigi e spenti, può dare sicuramente un aiuto a vedere il viso più bello, più disteso e più rilassato.


ProWave Ice – Radiofrequenza fredda

Prowave ice, grazie all’azione della radiofrequenza, mediante un primo diretto effetto termico, determina rapidamente un’ importante rigenerazione dello strato di collagene nativo, che tendenzialmente raddoppia in spessore inducendo il riempimento dall’interno delle rughe cutanee.

La denaturazione selettiva delle proteine collageniche comporta un procedimento di riparazione che si manifesta con un processo di contrazione delle fibre stesse; il risultato finale è di ridare compattezza e tono alla cute.

Il trattamento si svolge in totale sicurezza e senza stress per la pelle, grazie all’utilizzo di speciali manipoli ad effetto ghiaccio, con sistema autorefrigerante.

Indicazioni per il trattamento

  • rughe superficiali e profonde
  • pelle atona e senescente

Indicazione per il trattamento corpo

  • pelle atona e tessuti rilassati
  • smagliature
  • inestetismi cutanei e della cellulite

Radiofrequenza, foto di casi clinici prima e dopo a cura della D.ssa Patrizia Piersini.

casi-clinici-dott.026

casi-clinici-dott.027

casi-clinici-dott.028

casi-clinici-dott.029

casi-clinici-dott.030

La radiofrequenza è un trattamento assolutamente indolore che serve per stimolare la produzione di collagene ed elastina. Molto utile per la linea mandibolare, per rassodare i contorni del viso, per rassodare il mento, per tonificare la cute del collo.

Si effettua con un manipolo che si appoggia sulla pelle, che raffredda gli strati superficiali della pelle (l’epidermide), mentre va a riscaldare gli strati profondi fino a 60°C. Questo riscaldamento porta a una contrazione delle fibre di collagene e quindi ha un effetto tensore, un effetto lifting, ed è l’unico trattamento medico in grado di dare un effetto tensore e poi di conseguenza la pelle reagisce a questo stimolo producendo più collagene e più elastina, per cui abbiamo una pelle più tonica, più compatta e associata a questo effetto tensore importante.

Si può utilizzare per i contorni del viso ma si può utilizzare con un diverso manipolo per trattare la lassità cutanea e il sottocute: non sicuramente quella muscolare dove è necessario l’esercizio fisico ma per rassodare, modificare, migliorare la cute dell’interno braccia, del ventre, dell’interno cosce e tutte le zone che necessitano di una maggiore tonificazione distinguendo però bene fra tonicità del muscolo e tonicità della pelle: sono due cose differenti che vanno associate, che devono lavorare insieme.