INFO & PRENOTAZIONI011.5660399
INFO & PRENOTAZIONI011.5660399

Epilazione Laser Luce Pulsata ad alta intensità

L’epilazione laser luce pulsata ad alta intensità è una tecnica ormai consolidata che permette di ridurre la ricrescita dei peli. La luce pulsata che utilizzo oramai da anni è la Starlux della Palomar, una luce pulsata ad alta intensità con potenza molto elevata, approvata dalla FDA americana e utilizzabile solo ed esclusivamente, per le sue particolari caratteristiche, da personale medico.

Non c’è niente di più attraente di un corpo e di un viso con una pelle liscia, levigata e, soprattutto, senza peli superflui. Lasciamo quindi perdere la vecchia iconografia “donna baffuta…” , le cerette e tutti gli altri metodi più o meno dolorosi e più o meno efficaci per giungere a quello che la scienza oggi ci offre.



Ma come funziona, o meglio, come agisce la luce pulsata nell’epilazione?

Il bersaglio selettivo del fascio di luce è rappresentato dalla melanina presente nel bulbo pilifero: la luce viene assorbita dalla melanina, convertita in energia termica e questo determina la distruzione del bulbo pilifero ed inoltre un danneggiamento della matrice del pelo.

Il laser-luce pulsata è quindi in grado di determinare, ed è certamente questa la qualità migliore, un danno biologico permanente sulla matrice del pelo e questo porta ad una riduzione progressiva del numero dei peli.

Il laser-luce pulsata, tuttavia, non è in grado di togliere la capacità alla pelle sotto determinati stimoli (ormonali, come ad esempio l’innalzamento dei valori di testosterone o prolattina, oppure l’assunzione di cortisone in alte dosi) di produrre nuovi peli.

Pertanto, il termine corretto per definire questo tipo di epilazione è “epilazione a lunga durata” e non “epilazione definitiva” anche perché nel corso della vita, anche senza alterazioni ormonali di rilievo, è possibile la formazione di qualche nuovo pelo anche sulle zone già trattate.

Come si effettua il trattamento?

Per l’ottimizzazione del trattamento è necessario effettuarlo su cute non abbronzata (la melanina della pelle potrebbe interferire e quindi assorbire parte dell’energia rendendo il trattamento meno efficace) e non strappare i peli nei 10-15 giorni precedenti alla seduta per non eliminare il bersaglio della luce (i peli possono però essere rasati con crema depilatoria o rasoio).

Il manipolo che si utilizza ha una punta brevettata che permette il raffreddamento della superficie dove viene appoggiato per proteggere l’epidermide. Spostando il manipolo si tratta tutta la regione interessata e ad ogni seduta si ottiene una riduzione della crescita dei peli di circa il 10-15 %.

Il trattamento non è indolore ma il paziente avverte una sensazione puntoria che viene comunque sopportata bene anche da chi ha una soglia del dolore bassa.

Ci sono delle zone in cui é meglio effettuare un trattamento di epilazione laser – luce pulsata (gambe, ascelle, ecc.)?

Il trattamento si può effettuare in qualsiasi zona del corpo con risultati molto validi, l’importante è che i peli da trattare siano spessi e scuri.

In quante sedute e quanto tempo dura, mediamente, una seduta di luce pulsata?

Le sedute sono generalmente sette o otto a distanza di un mese l’una dall’altra per quello che riguarda il volto e di un mese e mezzo per il resto del corpo. La durata della seduta varia a seconda della estensione della zona trattata da un minimo di cinque- dieci minuti per il volto a mezz’ora-quaranta minuti per le gambe.

Ci sono effetti collaterali?

Gli effetti collaterali consistono generalmente in una lieve sensazione di bruciore ed un lieve rossore che permangono per qualche ora. In rarissimi casi, ma soprattutto nelle pelli con fototipo più scuro, si possono formare delle piccole croste che una volta cadute lasciano la pelle leggermente più chiara. Con le successive esposizioni al sole la pelle tornerà a pigmentarsi uniformemente.

Il trattamento é controindicato in alcune epoche della vita (gravidanza, allattamento)?

Le controindicazioni alla epilazione con laser/luce pulsata ad alta intensità sono la gravidanza e l’allattamento (ma questo vale per tutti i trattamenti di medicina estetica) e l’assunzione di farmaci fotosensibilizzanti come ad esempio l’isotretinoina, un farmaco utilizzato per la terapia dell’acne che può determinare macchie se assunto durante l’esposizione al sole.

Il trattamento è indicato anche per gli uomini?

Sì, e può essere effettuato anche su zone ampie quali la schiena e il torace.